Alpe e Ghiacciaio del Valleggia

Per la parte centrale della stagione avevo programmato di concentrare le ricerche sull’alpe di Valleggia ed intorno all’omonimo ghiacciaio.

Questa si è rivelata essere una decisione molto fruttuosa!Ho impegnato 3 giorni di ricerca nella parte destra dell’alpe, tornando nei canaloni dove avevo trovato bei pezzi lo scorso anno cercando però di risalirli da angolazioni diverse da quelle già percorse ed i risultati sono stati discreti: ho estratto molti bei pezzetti tra cui piccoli quarzi (di cui molti contenenti aghi di rutilo), adularie e calciti

Più sotto parlerò delle ricerche intorno al ghiacciaio…

Ecco la zona delle mie ricerche...

Ecco la zona delle mie ricerche…

Splendida vista verso il centro della valle ancora innevata

Splendida vista verso il centro della valle ancora innevata

Piccolo quarzo biterminato appena estratto, 5cm,  la sorpresa dopo la pulizia....contiene molti aghi di rutilo intrecciati!!!

Piccolo quarzo biterminato appena estratto, 5cm, la sorpresa dopo la pulizia….contiene molti aghi di rutilo intrecciati!!!

Piccoli quarzi appena estratti dalla fessura...

Piccoli quarzi appena estratti dalla fessura…

Bellissima vista sul Pizzo Lucendro

Bellissima vista sul Pizzo Lucendro

Un altro quarzo appena tolto dal suo luogo natale

Un altro quarzo appena tolto dal suo luogo natale

La fessura delle adularie...era già stata esplorata da altri ma conteneva ancora alcuni bei pezzi...

La fessura delle adularie…era già stata esplorata da altri ma conteneva ancora alcuni bei pezzi…

piccola adularia, 4x4 cm

piccola adularia, 4×4 cm

 

 

 

In Agosto (e forse con le nevicate abbondanti e tardive di quest’anno era ancora presto…) sono salito a più riprese per cercare cristalli intorno al Ghiacciaio del Valleggia, il posto è rinomato (pare che da qui sia stato estratto il cristallo di quarzo più grande del canton Ticino…) e mi aveva già offerto negli scorsi anni bei ritrovamenti.

Dopo un paio di uscite in cui avevo trovato pezzettini piccoli seppur carini ho deciso di salire per fare 2 giorni di ricerca continua pernottando in tenda. Il primo giorno ho perlustrato la parte sud del Poncione di Val Piana, ai margini del ghiacciaio con scarsi ritrovamenti; per il secondo giorno ho così deciso di cercare dalle parte del Poncione di Cavagnolo.

Così ho iniziato a perlustrare i margini scoperti del ghiacciaio, ho dovuto evitare molti punti in quanto ancora ricoperti dalla neve, prima una fessura con qualche piccolo quarzo e calciti, poi un’altra simile…e mentre stavo per avviarmi sulla via del rientro ho notato del quarzo proprio nel punto in cui la cresta rocciosa accanto a me toccava terra!

Subito ho rimosso le pietre ed il terriccio da quel punto e con mia grande sorpresa davanti ai miei occhi si apriva un buco di circa 40 cm di diametro, ma già dal primo sguardo appariva piuttosto profondo…

Così ho iniziato ad estrarre i pezzi che venivano fuori da quell’argilla densissima e con grande gioia tra un sasso e l’altro uscivano dei bei cristalli, in particolare uno dalla singolare forma a “V”. Dopo qualche ora avevo estratto un bel po’ di pezzi ed il buco appariva man mano più profondo (oltre il metro e mezzo),purtroppo l’ora massima per il rientro incombeva (dovevo ancora chiudere la tenda…), decisi allora di lasciare dentro al buco tutti i ferri del mestiere da una parte per portare a valle qualche Kg in meno, dall’altra per segnalare che quel buco era già occupato…sapendo in ogni caso che sarei tornato a proseguire nel giro di qualche giorno…

Dopo 2 giorni sono tornato lassù insieme a mio padre, pensavo che i pezzi belli fossero già usciti…invece nella parte bassa e più profonda (a quel punto superavamo i 2 m) si nascondevano i pezzi migliori: bei gruppi con quarzi ad abito alpino dell’ordine dei 15 cm, altrettanto grandi biterminati e tramoggia ed infine il pezzo grosso 28 cm!!! Stupendo!!!

 

Ghiacciao del valleggia, Poncione di Cavagnolo e Pizzo Valleggia

Ghiacciao del valleggia, Poncione di Cavagnolo e Pizzo Valleggia

Un gruppo di camosci sul Poncione di  Val Piana

Un gruppo di camosci sul Poncione di
Val Piana

Eccoli più da vicino...

Eccoli più da vicino…

Questo è il luogo scelto per il bivacco, oltre la tenda il Poncione di Val Piana

Questo è il luogo scelto per il bivacco, oltre la tenda il Poncione di Val Piana

La prima fessura aperta vicino al ghiacciaio

La prima fessura aperta vicino al ghiacciaio

Piccolo quarzo appena estratto, 5 cm

Piccolo quarzo appena estratto, 5 cm

Altro quarzo...peccato che sia un po' sbeccato...

Altro quarzo…peccato che sia un po’ sbeccato…

Seconda fessura aperta...a pochi passi dalla prima...

Seconda fessura aperta…a pochi passi dalla prima…

Picolo gruppo di quarzi appena estratto "dal buco"...

Picolo gruppo di quarzi appena estratto “dal buco”…

Altri piccoli quarzi...

Altri piccoli quarzi…

Questa è la fessura "buona" dopo un paio d'ore di lavoro...al momento del ritrovamento era completamente sommersa dal materiale franato e si vedeva solo il quarzo nella parte superiore

Questa è la fessura “buona” dopo un paio d’ore di lavoro…al momento del ritrovamento era completamente sommersa dal materiale franato e si vedeva solo il quarzo nella parte superiore

Bel quarzo appena estratto, 12 cm

Bel quarzo appena estratto, 12 cm

Interessante cristallizzazione su un pezzo di roccia...

Interessante cristallizzazione su un pezzo di roccia…

Altra interessante cristallizzazione

Altra interessante cristallizzazione

Questo è il quarzo "a V" appena estratto dalla fessura

Questo è il quarzo “a V” appena estratto dalla fessura

Mio padre al lavoro per estrarre cristalli...

Mio padre al lavoro per estrarre cristalli…

Eccolo qui!

Eccolo qui!

Perfetto, senza sbeccature, lievemente affumicato....28 cm!!

Perfetto, senza sbeccature, lievemente affumicato….28 cm!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.